Ma Halloween ci appartiene?

Eccoci arrivati alla ormai data fatidica, 31 ottobre festa di Halloween. Ora, mi chiedo dove sta la logica e soprattutto il rispetto verso le nostre feste/tradizioni nonche’ religione.. 

Halloween  è la festa delle streghe, (così infatti è conosciuta oltreoceano) nonostante non lo si dica, è una ricorrenza esoterica (di fatto l’esoterismo è esercitare potere, in modo occulto, nei confronti di qualcuno). Il mondo esoterico così lo definisce: “è il giorno più magico dell’anno, è il capodanno di tutto il mondo esoterico; è la festa più importante dell’anno per i seguaci di satana”.

Non è forse il caso di pensare che oltre ad essere una festa che non ci appartiene, cade anche nei giorni che precedono, la festa di Ognisanti e alla celebrazione dei defunti? Non è questa una mancanza di rispetto verso il nostro credo e un volersi omologare ad una cultura che non è la nostra?

Comprendo la voglia di darsi alla pazza gioia per una notte, ma ci vuole così poco per inventarsi un qualsiasi motivo per festeggiare, esistono da tempo le feste in costume, perchè non riportare la nostra storia con dei costumi medioevali, sicuramente più belli a vedersi, di quelli squallidi vampiretti, scheletri, streghe e chi ne ha più ne metta?. La fantasia ragazzi, purtroppo è questa che vi manca, ed è ora di dimostrare che non avete bisogno del modello Americano per divertirvi.   

 

 

Segnalato  su:

Annunci

17 pensieri su “Ma Halloween ci appartiene?

  1. Concordo in pieno!
    Mi fanno ridere, ad esempio, quelli che si battono per mantenere il crocifisso nelle aule di scuole e poi festeggiano Halloween… e se gli dici ‘Ognissanti’ lo prendono per un insulto..

  2. così com’è ci è del tutto estranea.. un’americanata e basta..
    da bambino, nelle campagne piemontesi, andavamo vestiti di stracci a suonare i campanelli dicendo “ci sono le masche” e non “dolcetto o scherzetto”..
    le masche non sono le streghe ma gli spiriti dei boschi liberi x una notte di usire dal loro regno e invadere il mondo dei mortali. qui ancora si vedono sui camini delle case di montagna le pietre bianche messe per impedir loro di entrare da quella via. la chiesa ha posto ognisanti per combattere questo ricordo, come a posto le croci sui monti dove dimorano le divinità dei celti. una volta tanto sono gli americani ad averci copiato…
    ciao!

  3. Lavoro di fianco al cimitero, già da oggi è un viavai di gente assurdo che porta i fiori oggi per non fare la fila domani… e durante tutto l’anno nn ci passano neanche davanti.

    Gente che si ricorda di Gesù e va a messa solo a Natale e Pasqua.

    La stessa gente che del prossimo se ne frega.

    I giovani (di età o di cervello) vogliono solo fare “bisboccia” (preciso che non partecipo alle feste di halloween), peccando semmai di esibizionismo.
    I matusa (sia di età che di cervello) vogliono solo darsi un tono.

    Alle rievocazioni medievali qui da noi trabocca sempre di gente, la stessa che va in giro la notte di Halloween.
    C’è voglia di fare festa e divertirsi, niente di più.

  4. @massimiliano
    Purtroppo è così, la fantasia non fa parte dei ragazzi d’oggi!
    Ma possiamo sempre aiutarli, noi ci diveritivamo con poco, si sa mai che senza PlayStation o giochini insulsi..possano far funzionare qualle cosuccia che sta sopra il collo! 🙂

  5. Partiamo da un presupposto:
    la festa di Halloween che in realta’ si chiama Beltane,
    e’ una ricorrenza pagana che si celebra da molto prima dell’istituzione della festivita’ dei Santi e dei Defunti.
    E’ stata “inventata” dai Celti, quindi, per quanto riguarda il Nord Italia, altroche’ se la si celebrava. La festivita’ e’ stata ripresa anche dai Romani, che, come i Celti, in questo giorno festeggiavano l’arrivo dell’inverno(in tempi antichi esistevano solo due stagioni, inverno ed estate)e il periodo di riposo dei campi.
    La Chiesa, visto l’attaccamento del popolo a questo tipo di celebrazione, ha pensato di celebrare Santi e Defunti in queste date, di fatto per cristianizzare un altro tipo di ricorrenza, cosi’ come fu per San Giovanni, che cade giusto nel periodo del Solstizio d’estate, altra importante celebrazione pagana e contadina e cosi’ come e’ successo anche per il Santo Natale, che invece coincide col periodo del Solstizio d’inverno.
    Ora io non sto ne’ dalla parte di chi vuole fare festa e basta, ne’ dalla parte di chi parteggia per le celebrazioni religiose cristiane, il mio e’ solo un resoconto basato su studi molto approfonditi di antropologia e storia delle religioni.
    Sono anche io contro la mercificazione delle feste, ma i giudizi espressi in questo post si basano su osservazioni che sono inesatte, “Non è forse il caso di pensare che oltre ad essere una festa che non ci appartiene, cade anche nei giorni che precedono, la festa di Ognisanti e alla celebrazione dei defunti? Non è questa una mancanza di rispetto verso il nostro credo e un volersi omologare ad una cultura che non è la nostra?” nello specifico questa citazione e’ la piu’ inesatta, potrei controbattere cosi’ ” perche’ Chiesa ha imposto ai popoli due festivita’ religiose in giornate dedicate alla celebrazione di feste contadine?”

    Quanto poi alla valenza esoterica e satanica della data in oggetto, anche li’ si tratta di derivazioni postume alla vera origine di questa celebrazione, la festa delle streghe americana invece e’ puro e semplice floklore(importata guarda un po’, dai primi coloni, di origine nord europea e fortemente attaccati alle tradizioni degli antichi)

  6. @ federica
    Premessa: prima di postare questo, mi sono ben documentata su cosa e da dove derivasse la festa di Halloween.
    Non è tanto il festeggiamento fine a se stesso, ma il voler riprendere da altre nazioni ciò che a noi non appartiene.
    Non so tu, ma per quel che mi riguarda, da ragazzina non andavo per le case suonando i campanelli, vestita da strega dicendo ” Dolcetto o scherzetto”. Questo dimostra che se pur la storia ci insegna che la chiesa ha imposto i festeggiamenti di Ognisanti in date non casuali, non è comunque una festa che ha origini italiane.Semplicemente questo.
    Un saluto

  7. @paola
    Possiamo dire che, tutte le feste sono consumistiche, ma questa, a differenza di altre, non insegna nulla di positivo.
    Spendere i soldi in modo intelligente? 2 post sotto c’è un iniziativa seria!!

  8. HALLOWEEN NELLA STORIA

    V SECOLO a.E.V. (o a.C.)

    I celti osservano la festa di Samhain alla fine di ottobre, quando credono che fantasmi e demoni si aggirino sulla terra più che in ogni altro momento dell’anno.

    I SECOLO E.V. (o d.C.)

    I romani soggiogano i celti e adottano i rituali spiritici di Samhain.

    VII SECOLO

    Si ritiene che papa Bonifacio IV stabilisca la celebrazione annuale del giorno di Ognissanti (o Tutti i Santi) in onore dei martiri. *

    XI SECOLO

    Il 2 novembre viene prescelto come giorno per commemorare i morti. Viene coniato un termine, Hallowtide, con cui si fa riferimento all’insieme delle celebrazioni di Ognissanti e del Giorno dei Morti.

    XVIII SECOLO

    Il nome della festa, Hallowe’en (Hallow Evening), fa la sua comparsa sulla carta stampata come Halloween.

    XIX SECOLO

    Migliaia di immigranti irlandesi portano negli Stati Uniti le usanze di Halloween, che poi si fondono con celebrazioni simili provenienti da Germania, Gran Bretagna, Scozia, nonché Africa e altre parti del mondo.

    XX SECOLO

    Halloween diventa un giorno di festa nazionale in tutti gli Stati Uniti.

    XXI SECOLO

    Halloween diventa un fenomeno consumistico, un’industria mondiale con un fatturato di svariati miliardi di dollari.

  9. Halloween si festeggia anche nel vostro paese? Negli Stati Uniti e in Canada è una festa molto popolare che ricorre il 31 ottobre di ogni anno. Ad ogni modo le usanze di Halloween si ritrovano in molte parti del mondo. In certi luoghi si celebrano feste che, pur avendo un nome diverso, hanno lo stesso tema: il contatto con il mondo soprannaturale per mezzo di folletti, streghe, spiriti dei defunti, angeli demoniaci e persino il diavolo stesso. (Vedi il riquadro “ Feste simili a Halloween nel mondo”.)

    FORSE voi non credete nell’esistenza di forze soprannaturali. Magari considerate Halloween e feste simili solo un’occasione per divertirvi e permettere ai vostri figli di dare libero sfogo all’immaginazione. Molti però ritengono che queste feste siano pericolose per i seguenti motivi:
    1.
    “Halloween”, spiega un’opera di consultazione, è una festa “intrinsecamente legata alla possibilità di entrare in contatto con gli spiriti, molti dei quali minacciano o terrorizzano” le persone (Encyclopedia of American Folklore). (Vedi il riquadro “ Halloween nella storia”.) Alla stessa stregua molte celebrazioni simili a Halloween hanno origini pagane e affondano le radici nel culto degli antenati. Ancora oggi, in occasione di queste festività, persone di tutto il mondo cercano di comunicare con quelli che considerano gli spiriti dei morti.

    2.
    Anche se quella di Halloween è spesso vista come una festa americana, ogni anno sono sempre di più i paesi in cui attecchisce. Molti di coloro che si avvicinano a Halloween, però, non sono consapevoli dell’origine pagana dei simboli, degli addobbi e delle usanze di questa festa, che nella maggior parte dei casi hanno attinenza con esseri soprannaturali e forze occulte. (Vedi il riquadro “ Quali sono le origini?”)

    3.
    Migliaia di adepti della Wicca, che osservano antichi riti celtici, si riferiscono a Halloween ancora con il vecchio nome di Samhain e ritengono che sia la notte più sacra dell’anno. “I cristiani ‘non se ne rendono conto, ma celebrano la nostra festa insieme a noi. […] E a noi fa piacere’”, ha scritto il quotidiano USA Today riportando le parole di un noto stregone.

    4.
    Feste come Halloween sono in contrasto con la Bibbia, che avverte: “Nessuno tra di voi […] pratichi la divinazione o cerchi di indovinare il futuro, nessuno eserciti la magia, né faccia incantesimi, o consulti spiriti e indovini; nessuno cerchi di interrogare i morti” (Deuteronomio 18:10, 11, Parola del Signore; vedi anche Levitico 19:31; Galati 5:19-21).

    Alla luce di quanto abbiamo detto, è giusto che sappiate delle oscure origini di Halloween e di altre feste simili. Capendo cosa c’è alla radice di queste celebrazioni potreste decidere di unirvi alle molte persone che si rifiutano di prendervi parte.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...