Dalla sedia alla panchina

IL GOVERNO TOGLIE IL «TETTO»

Non si ocuperanno più del conflitto di interessi, ora l’interesse è trovare un riparo!

Dalla “sedia ” alla “panchina”

panchina

Annunci

Social Card ed economia domestica spiccia.

Ho letto le varie opinioni riguardo la Social Card e mi stupisco di quanto poco si facciano i conti. Come già detto, la cifra non è per nulla sostanziosa, risolve ben poco i problemi econimici dei non abbienti, 40€ al mese sono pochi, ma lo sono per tutti? Si dice che non ne escano nemmeno le sigarette, giustissimo, ma se pensiamo che una persona con reddito annuo pari a 6.000€ possa permettersi il gusto della Bionda, siamo già fuori strada! Con una cifra così, non ci si può permettere nulla che non sia essenziale. Prima del pacchetto di sigarette, un pensionato o una famiglia a basso reddito, pensa certamente ad avere qualcosa nel frigorifero, e allora andiamo a vedere, con degli esempi di economia spiccia, come quei 40€ possono essere d’aiuto.

10€ = 13,3 lt di latte  ( 0,74 al litro )   

10€ =  6,3 kg di pasta ( 0,79 500 gr )

10€ = 7 kg di passata ( 0,99 700 gr )

10€ = 2,71 kg di pane ( 3,68 al kg )

Questi sono prezzi medio alti, non da discount, dove le cifre sono quasi dimezzate.

spesa

Vota la notizia suoknotizie1

Social Card

Social Card, 40€ al mese per le famiglie disagiate, per i pensionati con reddito minimo e alle famiglie con figli fino a tre anni con reddito Isee ( Indicatore della situazione economica equivalente) fino a 6.000 euro.

La Social Card arriverà direttamente a casa dei cittadini più ” deboli “, ricaricata di 120€, ( retroattivi da ottobre ), cifra che si potrà spendere da dicembre. Saranno circa 800mila i disagiati che riceveranno a casa la Card, che verrà ricaricata ogni due mesi di 80€ ( 40€ euro mensili ), Dopo aver ricevuto la lettera dall’INPS si potrà ritirare la Card presso le Poste. Potrà essere utilizzata per pagare le bollette di luce e gas; il Tesoro sta completando gli accordi con le catene della grande distribuzione che aderiranno per la vendita di alimentari.

La social card, simile in tutto a una carta di credito, potrà essere ricaricata di 80 euro ogni bimestre presso le Poste, per un ammontare complessivo, annuo, di 480 euro.

social_card

Se ritieni interessante questa notizia, votala suoknotizie

Giorgio Rumolo. Appello arrivatomi su Facebook!Se possibile fate girare il post.

E’ scomparso martedì 11 novembre da GENOVA, ha 16 anni. Si chiama Giorgio Rumolo (la sua Tag, il suo nomignolo, è FROG). Aiutatemi, passate parola.
Frequenta il terzo anno dell’istituto alberghiero “Marco Polo” di GENOVA.
E’ alto 1,75 m, magro, capelli e occhi castani.
E’ uscito di casa indossando: cappello di lana grigio, giacca impermeabile nera, jeans larghi, scarpe da ginnastica, felpa verde scuro. Non ha segni particolari evidenti, è una persona sorridente (ma in questo frangente non so…), ha un po di acne giovanile… Non saprei che altro dire. per riscontri ci sono alcuni link in fondo alla pagina.

E’ vero che probabilmente sia scappato con l’altra ragazza: Greta Villafranca. Ora dopo “chi l’ha visto” è di pubblico dominio, non ne ho parlato prima per rispetto alla privacy della famiglia di Greta.

Sembrerebbe, da segnalazioni, che si spostino a sud. Per favore se lo vedete chiamate 112 o 113, sono già allertati.

Grazie a tutti per l’impegno che ci state mettendo. Scusate se non rispondo a tutti, ma non riesco. Grazie di cuore. Mi state sostenendo tantissimo, vi tengo aggiornati.

giorgio-rumolo1

Please help me find my brother

He disappeared Tuesday, November the 11th, 2008 from Genoa, and he’s 16 years old.
His name is Giorgio Rumolo, his alias FROG.
Please Help me spread the voice.
He is at the third year of Marco Polo secondary school, in Genoa.
He is 5’7″ tall, thin, brown hairs and brown eyes.
When he desappeared he was wearing: grey wool hat, black jacket, baggy jeans, snickers and
dark green sweater. No particular feature, he has a friendly and outgoing personality (but
I don’t know in this particular situation) and some acne…
It is true that probably he went on the run with a girl: Greta Villafranca.
Thank you all very much for the effort and also for the words of friendship that you send me,
they help me so much to keep going. Thank you very much, I will keep you posted

Sul sito di Chi l’ha visto? trovate l’appello.

Bollette, Scajola annuncia il calo “Da gennaio luce e gas meno cari”

Per il ministro se i prezzi non torneranno a salire risparmi oltre i 2.500 euro a famiglia
Per l’elettricità prevista una riduzione del 4%, per il metano dell’1%

“Dal prossimo gennaio, con la revisione trimestrale, le bollette dell’elettricità e del gas diminuiranno rispettivamente del 4% e dell’1%, con riduzioni che saranno ancor più significative in aprile e giugno”. Lo annuncia in una nota il ministro per lo Sviluppo Economico, Claudio Scajola, precisando che il calo dei prezzi del petrolio sta accentuando la riduzione dei prezzi dei prodotti energetici.

La rilevazione settimanale di ieri sui carburanti, rendo ancora noto il ministero, ha registrato un ribasso di 4,5 centesimi per la benzina e 4,4 centesimi per il gasolio. Questo ha portato la benzina a 1,15 euro al litro e il gasolio a 1,14 euro al litro, i valori più bassi dal gennaio 2006, con una riduzione del 30% rispetto ai valori dello scorso luglio.

Secondo Scajola “per i soli consumi legati ai prodotti petroliferi, dal pieno di benzina al riscaldamento, fino alle bollette di luce e gas, nel 2009 si risparmieranno oltre 2.500 euro in media a famiglia“. Sempre ovviamente che i prezzi delle materie prime non tornino a salire. “Da febbraio, infine segnala ancora il ministro entreranno in vigore i bonus per il gas e l’elettricità con sconti per 800 milioni di euro complessivi, per le famiglie numerose e a basso reddito”.

bolletta