Pronti i modelli per richiedere il Bonus Famiglia

Sono pronti i modelli  (scaricabili in pdf ), che l’agenzia delle Entrate ha predisposto per il cosiddetto «bonus famiglia», che potrà essere chiesto da lavoratori dipendenti, pensionati e non autosufficienti, al di sotto di una certa soglia di reddito e composizione familiare. Una misura una tantum, varata all’articolo 1 del decreto legge anticrisi (185/08 ) e valida per il solo 2009.
La richiesta dovrà essere inoltrata al sostituto d’imposta  si tratta, di fatto, di un’autocertificazione  entro il 31 gennaio 2009 (se il beneficio è richiesto in base al numero dei componenti e al reddito familiare complessivo del 2007) o entro il 31 marzo (se si vogliono fornire come riferimento le stesse coordinate, ma del 2008).
In assenza di sostituto d’imposta, la domanda va presentata alle Entrate entro il 31 marzo (se con requisiti 2007) o con la dichiarazione dei redditi (entro il 30 giugno per gli esonerati) se i requisiti scelti sono quelli del 2008.
Il beneficio consiste in un bonus straordinario, erogato quindi una sola volta, il cui ammontare può variare da 200 fino a mille euro in considerazione sia del reddito sia dei componenti del nucleo familiare che ne fa richiesta. Peraltro, come indicato dalla norma, il beneficio erogato non costituisce reddito né a fini fiscali, né a quelli previdenziali, né tanto meno per il rilascio della Social Card.
Il bonus può essere richiesto dai cittadini residenti, lavoratori e pensionati, incluse persone non autosufficienti, che facciano parte di una famiglia qualificata come a basso reddito. A questo riguardo, il reddito complessivo familiare che dà diritto al beneficio non deve comunque superare la soglia dei 35mila euro l’anno.

Fonte Il Sole 24 Ore

Rendi visibile a più utenti questa notizia votandola su oknotizie2

Annunci