Taranto-Sarah Scazzi:Ancora in fase di recupero il corpo

Il corpo di Sarah è stao gettato dallo zio in un pozzo poco profondo, ma pieno d’acqua in oltre il cadavere sarebbe coperto da massi che rendono appunto difficoltoso il recupero.Un lungo interrogatorio durato 16 ore, ha fatto si che lo zio confessasse il delitto. Sarah quel giorno raggiunse la casa degli zii, varcò il cancello e fu trascintata nel garage dove il suo omicida l’ha strangolata. Alcune indiscrezioni parlerebbero di una tentata violenza sessuale alla quale la giovanissima si sarebbe ribellata, ma sarà  poi l’autopsia a fare chiarezza su questa triste vicenda.

Annunci

Unisciti alla discussione

2 commenti

  1. nn ci sn commenti x questi dolori atroci e gratuiti…
    una preghiera x la sua anima
    e che lui marcisca in galera a rodersi x il suo atto insano… ciao niki… un saluto ate hai fatto il blog in modo assai originale e bello compliemti !!! ciao

  2. Hai ragione Rosa, si rimane basiti davanti a tanta crudeltà, ma ancor più sconcertante è il saper mentire in modo così “naturale”.
    Ti ringrazio per il complimento al blog.
    Un abbraccio a rileggerci.